[frame_center src=”http://www.pistoneservizi.it/wp-content/uploads/2012/11/giardinaggio_autunno_PistoneServizi.jpg”]Giardinaggio d’autunno[/frame_center]

L’autunno è il periodo dell’anno migliore, per pianificare il giardino per la prossima primavera.

Ad eccezione delle piante che soffrono il gelo, è ora il momento migliore per trapiantare, e curare il prato erboso perché il suolo ha umidità sufficiente, grazie alle piogge abbondanti. Il terreno è ancora caldo dall’estate e dall’autunno perciò le piante hanno modo di formare nuove radici.

Consigli di piantatura

  • Conoscere le caratteristiche fondamentali di ogni pianta prima di procedere alla piantatura.
  • Conoscere quali piante prosperano nella nostra zona
  • Scegliere le piante giuste che più si adattano al clima, ci sono bulbi invernali/primaverili e bulbi solo estivi.
  • I sempreverdi sono perfetti, si adattano a qualsiasi luogo, immutabili nel tempo.
  • Durante la piantatura, ogni pianta ha la sua regola.
    Comunque è giusto non piantare troppo in profondità. Il colletto della pianta deve rimanere poco al di fuori del terreno; con la troppa umidità potrebbe marcire e viceversa seccare.
    Fanno eccezione le piante robuste. Il colletto deve essere completamente sotterrato, in quanto durante la crescita tendono ad uscire troppo dal terreno con conseguenti danni in inverno. Per le rose il colletto deve essere sotto il livello del suolo di qualche centimetro nelle zone a rischio gelo in modo che anche il punto di innesto resti sotto la terra.

Pulizia del giardino, del prato erboso e delle siepi

  • Taglia le piante malate. Quando gli arbusti ingialliscono, i loro steli piegano verso il terreno o iniziano a produrre semi, è ora di tagliarli.
  • Con un clima secco, le piante hanno bisogno d’acqua, continua ad innaffiare in modo adeguato.
  • Fai attenzione che le piante non manifestino carenza o eccessi d’acqua con segni simili, foglie appassite, arricciate, marroni.
  • Elimina i sottovasi dalle vostre piante da esterno perché l’acqua che rimane nel sottovaso dopo l’irrigazione non avrà modo di evaporare in breve tempo e i ristagni potrebbero far marcire le radici delle piante.
  • L’estate può aver impoverito il terreno e ora è il momento ideale per concimarlo.
  • Fai arieggiare il prato, eliminando le piante e le erbacce infestanti.
  • Taglia il prato 2 volte la settimana, raccogliendo sempre l’erba, per l’ultima volta verso la metà novembre, accertandoti che l’erba non venga tagliata al di sotto dei 5 cm, l’erba alta è più robusta.
  • Pettina il prato, togliendo le foglie secche. Per crescere e infittirsi l’erba ha bisogno di luce, e poi l’umidità raccolta con le foglie favorisce il prodigarsi delle malattie.
  • Usa concime con basso contenuto di azoto e maggiore potassio; rafforza l’erba e la rende più resistente al gelo.
  • Se ci sono alcune zone danneggiate di prato, semina l’erba.
  • Pota le siepi, per l’ultima volta vanno potate in autunno, per evitare che durante l’inverno con l’accumulo di umidità marciscano.
  • Pulisci le siepi da eventuali foglie secche posatesi al di sopra, per evitare che l’accumulo di umidità le faccia marcire e non arrivi aria e luce solare.

Avere un prato di casa sempre perfetto e vederlo fiorito e verde d’estate, ha bisogno di cura e manutenzione durante il resto dell’anno.

Hai bisogno di una mano per non trascurare il tuo giardino?

[button text=”Contattaci subito!” link=”http://www.pistoneservizi.it/preventivi/” size=”long”]