Soffrite di asma o allergie? Vivete in piena città e vi domandate quale sia la qualità dell’aria che respirate?  Pistone Servizi  (Via Del Popolo, 106 Capannori (LU) –vedi sulla mappa–  tel. 0583 429752) vi viene in aiuto, non solo nel trovare l’addetto giusto per la vostra casa, ma anche raccogliendo alcuni consigli per migliorare l’aria degli spazi in cui vivete. Iniziamo con una notizia fondamentale: lo sapevate che l’aria all’interno della casa può essere più inquinata che quella esterna? Più del centro di Milano, più del Grande Raccordo Anulare?

 

Qualche notizia sull’inquinamento casalingo..

L’inquinamento all’interno degli ambienti ha tre sorgenti principali:

  • La prima siamo noi, semplicemente: le nostre attività quotidiane (come pulire con prodotti chimici), i nostri detergenti e profumi, i deodoranti per gli ambienti, il fumo di sigaretta. Tutti questi elementi sono all’origine della presenza di numerose particelle organiche che si sviluppano nell’aria. Queste particelle possono causare reazioni allergiche, problemi respiratori e numerosi altri effetti negativi e ancora difficili da valutare.

 

  • La seconda causa dipende dai materiali con cui è costruita la nostra casa: la pittura sui muri, le vernici sui mobili o la moquette sul pavimento sono tutti componenti da cui si liberano tracce chimiche che possono essere nocive per la nostra salute.

 

  • La terza causa, infine, sono gli elettrodomestici di riscaldamento con una cattiva manutenzione, come le caldaie o gli scaldabagno. Anche le particelle liberate da questi apparecchi sono una fondamentale sorgente di inquinamento per la nostra casa.

Quando ci fermiamo a pensare che passiamo circa l’80% del nostro tempo all’interno di spazi chiusi, è facile capire che la purezza dell’aria non possa essere presa alla leggera. Ecco, quindi, i nostri consigli per migliorare la qualità di ciò che respiriamo ogni giorno.

 

  1.  Scegliere prodotti naturali

Dove possibile, cerchiamo sempre di sostituire i prodotti chimici con ingredienti naturali come il bicarbonato di sodio, l’aceto o il limone. Questi elementi non solo sono buoni per l’ambiente, ma sono spesso meno cari e altrettanto efficaci che i prodotti che acquistiamo nei supermercati. I detergenti chimici (soprattutto quelli per la lavatrice, la lavastoviglie o per i pavimenti) possono facilmente scatenare allergie respiratorie a causa dei loro componenti.

 

2. Arieggiare gli ambienti ogni giorno

Aprire le finestre almeno 10 minuti ogni giorno (ancora meglio 10 minuti al mattino e 10 alla sera) permette di rinnovare l’aria e di limitare l’umidità (responsabile della formazioni di muffa e di numerosi problemi respiratori). Sarebbe buona norma arieggiare gli ambienti anche dopo la doccia o dopo aver fatto lavoretti di casa o mestieri. Per eliminare gli allergeni, inoltre, aspirate regolarmente i tappeti e la moquette, sbattete coperte e cuscini e lavate le tende.

 

3. Profumare con gli oli essenziali

Gli oli essenziali hanno molte proprietà antibatteriche, antisettiche e antivirali.

 

Per migliorare la qualità dell’aria della vostra casa, diffondete degli oli di lavanda, rosmarino, limone, pompelmo, eucalipto o pino silvestre. Una tecnica efficace consiste nello sfregare le lampadine con un panno imbevuto di qualche goccia dell’olio essenziale che preferite. Il calore della lampadina accesa diffonderà il profumo in tutta la stanza.

 

I partner di   Pistone Servizi  (Via Del Popolo, 106 Capannori (LU) –vedi sulla mappa–  tel. 0583 429752) sono disponibili ad aiutarvi nell’organizzazione di questi e altri trucchi per rendere l’aria di casa vostra più pulita e sana. Non aspettate a prenotare una pulizia!