Nell’ospedale di Bergamo si festeggia la presenza di zero pazienti in terapia intensiva, da quando è iniziata la pandemia non era mai successo. Nei momenti di picco sono stati fino a 100 i pazienti intubati.

Al fine di non vanificare i risultati ottenuti il governo decide di vietare gli arrivi dai 13 paesi a maggior rischio contagio fra i quali: Bosnia, Brasile, Bangladesh e Perù.

Tutti coloro che siano rimasti o abbiano attraversato queste nazioni nelle ultime due settimane non potranno entrare o transitare nel nostro paese ad eccezione degli italiani che effettuano il successivo isolamento.

 

bollettino coronavirus oggi 9 luglio 2020-3-2

bollettino coronavirus oggi 9 luglio 2020-3-2

 

In Italia, almeno 242.363 persone hanno contratto il virus Sars-CoV-2. Di queste, 34.926 sono decedute (+12; ieri +15) e 193.978 (+338, +0,2%; ieri +825) sono state dimesse.

Attualmente i soggetti positivi dei quali si ha certezza sono 13.459 (-136, -1%; ieri -647; il conto sale a 242.363 se nel computo vengono conteggiate tutte le persone che sono state trovate positive al virus dall’inizio dell’epidemia).

I pazienti ricoverati con sintomi sono 871 (-28, -3,1%; ieri -41), di cui 69 (-2, -2,8%; ieri +1) in terapia intensiva. Il dato fornito nell’elenco sotto riportato è quello dei casi totali regione per regione dall’inizio dell’epidemia e include sia morti che guariti).

 

4 luglio COVID in ITALIA

4 luglio COVID in ITALIA

 

La variazione indica il numero dei nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. Laddove non è indicata la percentuale di aumento, il dato è inferiore allo 0,1%.

Lombardia 94.770 (+119, +0,1%; ieri +71)
Emilia-Romagna 28.769 (+29, +0,1% ieri +49)
Veneto 19.358 (+10, +0,1%; ieri +7)
Piemonte 31.475 (+16, +0,1%; ieri +25)
Marche 6.798 (+4, +0,1%; ieri +3)

Liguria 10.010 (+4; ieri +3)
Campania 4.755 (+5, +0,1%; ieri +3)
Toscana 10.314 (+1; ieri +7)
Sicilia 3.098 (+1; ieri +1)
Lazio 8.252 (+28, +0,3%; ieri +14)

Friuli-Venezia Giulia 3.332 (+1; ieri +4)
Abruzzo 3.318 (+8, +0,2%; ieri +1)
Puglia 4.536 (nessun nuovo caso; ieri +1)
Umbria 1.447 (nessun nuovo caso per il quinto giorno di fila)

Bolzano 2.653 (+3, +0,1%; ieri +2)
Calabria 1.185 (nessun nuovo caso; ieri +1)

Sardegna 1.371 (nessun nuovo caso per il terzo giorno di fila)
Valle d’Aosta 1.196 (nessun nuovo caso per il sesto giorno di fila)
Trento 4.876 (nessun nuovo caso per il secondo giorno di fila)
Molise 445 (nessun nuovo caso per il tredicesimo giorno di fila)
Basilicata 405 (nessun nuovo caso; ieri +1)

 

COVID IN DIMINUZIONE

COVID IN DIMINUZIONE

 

Negli ultimi sette giorni si sono registrati complessivamente 1.383 nuovi positivi mentre la settimana precedente erano stati 1.329.

L’analisi settimanale dei dati mostra una progressiva riduzione della gravità dell’epidemia anche se la crescita dei casi totali è sostanzialmente stabile.

Quasi l’80% dei contagiati sono guariti. Le infezioni attualmente in corso si sono ridotte dell’11% (1.787 in meno) rispetto allo scorso lunedì e i malati ospedalizzati del 16%.

Ad oggi i pazienti che richiedono assistenza ospedaliera sono 1.018 (1216 la scorsa settimana). Lo 0,5% dei malati è ricoverato in terapia intensiva e il 6,3% nei reparti ordinari, il 93% è in isolamento domiciliare asintomatico o con sintomi lievi.

Nell’ultima settimana il numero delle vittime è di 125.